Squadra corse del liceo – Non è il tuo tipico negozio di corse

Un liceo urbano nel cuore del Wisconsin potrebbe non essere il primo posto in cui si pensa di trovare una squadra di corsa, ma questo è esattamente quello che c’è

Vedi tutte le 9 fotoRob FisherwriterUrban Force RacingphotographerMay 31, 2007

Il suono familiare di una pistola ad aria compressa trafigge l’aria nel brulicante negozio, mentre un aspirante maestro tecnico prende una chiave inglese dal carrello degli attrezzi. Al centro del negozio si trova una carrozzeria Ford Fusion legale ASA ’07 montata su un telaio Lefthander usato. Il diciassettenne si dirige verso la macchina per iniziare il suo prossimo progetto, ma non ne avrà il tempo. Proprio mentre si appoggia al motore, suona la campana. È il momento della prossima lezione. Un po’ deluso, l’aspirante meccanico fissa il motore da oltre 400 cavalli per un minuto prima di girarsi per prendere lo zaino.

L’istruttore Pete Raskovic invita i giovani ad andare in classe, promettendo che ci sarà tutto il tempo per lavorare sulla macchina dopo che le altre classi della giornata saranno finite. Raskovic è una delle forze trainanti dell’Urban Force Racing, una squadra di corsa dell’ASA Midwest Tour che è tutto tranne che la tipica organizzazione da corsa. La squadra fa parte di un programma tecnico della scuola superiore di recente formazione che offre agli studenti a rischio una valida alternativa per avere successo in classe e successivamente laurearsi. Il programma modello è stato avviato quest’anno al Beloit Memorial High School di Beloit, Wisconsin, una città di circa 105.000 persone che si trova sul Rock River, appena a nord del confine tra Illinois e Wisconsin.

Vedi tutte le 9 foto

Durante l’estate del 2006, un imprenditore di nome Ken Hendricks ha contattato Raskovic, l’istruttore di tecnologia automobilistica della Beloit High. Hendricks aveva visto come Raskovic aveva girato intorno al programma Auto Tech di Beloit, in difficoltà, e ora voleva parlare di corse. Ha scelto la persona giusta. Oltre ad essere un Master Tecnico certificato ASE, Raskovic è cresciuto nel cuore del paese delle corse della Pennsylvania orientale e ha più di due decenni di esperienza nelle corse.

L’idea di Hendricks? Costruire una squadra di Late Model in asfalto, gestita esclusivamente da studenti delle scuole superiori a rischio, e poi portare la squadra in pista per una vera e propria competizione.

“Costruiamo una macchina tutta nostra, costruiamo un programma di studi rigoroso per i ragazzi, diamo loro responsabilità e proprietà, e facciamoli diventare parte del team”, dice Hendricks, il proprietario di ABC Supply Company e vincitore del premio Imprenditore dell’anno della rivista Inc. nel 2006.

Miliardario che si è fatto da sé, Hendricks è profondamente impegnato a lavorare con i bambini e ha una grande passione per la restituzione alla comunità in cui è cresciuto. Lui e sua moglie sono coinvolti in Head Start, nei Boys and Girls Clubs, nell’Ability Center, nei Boy Scouts of America e altro ancora. Ma iniziare l’UFR è molto di più che cercare di aiutare otto bambini nel bel mezzo del Wisconsin. Hendricks ha una visione.

Vedi tutte le 9 foto

“Ho lasciato la scuola all’undicesimo anno di liceo”, ha detto Hendricks. “Mi chiedevo quanti ragazzi avrebbero potuto avere lo stesso successo che ho avuto io, se gli fosse stata data la giusta opportunità”.

Urban Force Racing è tutta una questione di dare loro la giusta opportunità.

Il concetto di Hendricks è brillante nella sua semplicità. Gli studenti saranno motivati ad andare a scuola se troveranno l’apprendimento interessante e divertente. “I bambini hanno bisogno di qualcosa con cui connettersi”, dice. “Non tutti hanno gli attributi fisici per competere nel calcio o nel basket, o la capacità di andare al college”. Vorranno imparare la matematica se la vedranno applicata a qualcosa di interessante, come un’auto da corsa”.

Il concetto funziona, e il team Urban Force Racing ne è la prova.

“Abbiamo alcuni ragazzi nel nostro programma che non avevano speranze e che probabilmente avrebbero abbandonato la scuola. Sono passati dal presentarsi a scuola un paio di giorni alla settimana e prendere F o D a venire a scuola ogni giorno, e ora i loro voti sono A e B”.

Hendricks e il programma UFR stanno affrontando i problemi nel momento più critico dello sviluppo di un bambino. “Questa è la parte più importante della vita dei bambini, crescere, imparare ad essere responsabili e, soprattutto, dare loro l’opportunità di lavorare con un team, cosa che altrimenti non avrebbero avuto l’opportunità di fare”, dice Hendricks.

Vedi tutte le 9 foto

Ma prima che un adolescente possa eccellere in un ambiente di squadra, deve imparare e diventare responsabile. Per il sedicenne Zach Hill, questa responsabilità è esattamente ciò che il programma gli ha insegnato.

“Mettiamola così”, dice l’adolescente. “Prima di questa lezione, se mi svegliassi tardi la mattina, continuerei a dormire. Questo [programma] mi fa venire voglia di andare a scuola, mi fa venire voglia di andare a scuola”.

Hill è un bravo ragazzo d’auto, ma è stata la direzione fornita dal team Urban Force Racing che lo ha motivato a rimanere a scuola e a lavorare per il suo sogno di possedere un giorno un’attività in proprio. “Questo programma mi ha insegnato il duro lavoro, le scadenze e il rispetto”.

Articolo molto interessante
Camion da Fuoco su ruote spara fiamme profumate!

Rispetto non solo per gli altri, ma anche per se stesso, e non è solo.

“Questo è come un sogno che diventa realtà”, dice il compagno di squadra di Hill, Tequad Tillman. Tillman è nato a Chicago e poi si è trasferito a Beloit. “Questo programma mi ha aiutato molto”, dice il diciannovenne. “Prima, avevo una cattiva frequenza, e mi ha davvero aiutato a rimanere a scuola”. Vuoi essere qui per imparare a conoscerlo [l’auto da corsa]. Se ti perdi, ti perdi l’apprendimento di qualcosa che non sapevi prima”.

Tillman si laureerà quest’anno e ammette che il programma lo ha aiutato a concentrarsi sulla carriera nel settore della tecnologia automobilistica. “Voglio sfruttare questa opportunità per raggiungere un obiettivo di carriera e rendere la mia vita un successo”.

Come Hill e Tillman, il diciassettenne Craig “Scoiattolo” Burns non ha stabilito alcun record di presenze al Beloit Memorial prima di entrare nel programma UFR. E proprio come Hill e Tillman, anche questo è cambiato. “Questo mi tiene a scuola”, dice Burns. Prima del programma non mi piaceva la scuola, ma ora ho imparato a conoscere le sospensioni, le gomme e lo sterzo”. Gli ammortizzatori sono la cosa principale che faccio”.

Questo futuro specialista di shock sta pianificando di andare al Blackhawk Technical College per diventare un tecnico master dopo la laurea alla Beloit.

Il capo della Urban Force Racing è il team manager Pete Raskovic. Dire che lui è il collante che tiene insieme il programma sarebbe un eufemismo. La sua energia per il programma e per l’implementazione della visione di Hendricks è contagiosa, e si è diffusa tra i ragazzi.

“Loro [Hendricks e Raskovic] sono sicuramente quelli che si prendono cura degli studenti. Senza di loro, il programma non sarebbe mai decollato”, dice Burns.

Vedi tutte le 9 foto

Non fate errori: Questa non è una classe di negozietti permalosi. Raskovic esige molto dai suoi studenti, probabilmente molto di più della maggior parte degli educatori delle scuole superiori. “Io li spingo. La settimana scorsa li ho spinti molto forte”, dice l’insegnante. “Molti di loro sono venuti con gli occhi sfuocati perché erano stanchi, ma è un bene per loro”.

Utilizza anche alcune tecniche creative per mantenere tutti concentrati sul compito da svolgere, come il tempo che ha avuto a disposizione per affrontare un vuoto di comunicazione all’interno del team: “Gli ho detto: ‘Voglio che controlli la posta elettronica ogni giorno’. Così, per un test, ho inviato al team un’e-mail che diceva: “Se non rispondete a questa e-mail entro 24 ore, sarete tagliati fuori dal team, senza se e senza ma. ‘” Non sorprende che abbia funzionato; il vuoto di comunicazione si è colmato e tutti sono rimasti in squadra.

“Pete si aspetta che lavoriamo al meglio”, dice lo studente Cesare Roman. “Ci spinge a imparare man mano che andiamo”. Ci saranno degli errori, ma si impara da essi”.

Lezioni di vita in un negozio di corse: quale posto migliore per imparare?

Vedi tutte le 9 foto

Parole come rispetto, duro lavoro e lavoro di squadra vengono continuamente ascoltate quando si chiede agli studenti cosa stanno imparando nel programma. “Lavorare con gli altri. . . . lavoro di squadra, è stato davvero grande. Senza di esso, è un male”, continua Roman. “Sai, una volta che Pickens [Michael Pickens, il pilota della squadra] entra in pista, se qualcosa va storto, siamo noi che abbiamo fatto tutto il lavoro su quella macchina. Siamo noi i responsabili”.

La responsabilità e il lavoro di squadra possono essere concetti estranei ai giovani a rischio. Nel mondo dell’Urban Force Racing, questi concetti sono al centro del programma. Finora sembra funzionare. “Ci sono ragazzi con noi che l’anno scorso hanno avuto 30 riferimenti disciplinari”, spiega Raskovic. “Quest’anno, zero, non una sola raccomandazione di disciplina”.

Ogni studente del programma ha fatto grandi passi avanti da quando è entrato all’UFR. Ma ci sono anche opportunità per salire di livello all’interno del programma. Raskovic gestisce la squadra proprio come una tipica squadra di corsa, con ruoli di leadership aperti agli studenti che li meritano. Keenan Davidson è il più giovane membro dell’UFR, avendo appena compiuto 16 anni. Anche lui occupa uno di questi ruoli di leadership, il capo dell’equipaggio studentesco. È un lavoro che rispetta e di cui è orgoglioso.

“Ho avuto modo di essere il leader per via della mia etica del lavoro. Il duro lavoro ha dato i suoi frutti”, dice Davidson con orgoglio. “Il programma ci fornisce esperienza mentre ci insegna il lavoro di squadra”.

Vedi tutte le 9 foto

Durante l’intervista, Davidson ha accennato ad alcuni piani entusiasmanti su cui il team sta lavorando per gli studenti in futuro, ma ha esitato a spiegarli. Poi Raskovic ha fatto uscire il gatto dal sacco.

“Speriamo di riuscire a portare gli studenti al livello successivo”, ha detto. “Vogliamo istituire un programma di stage con una serie di tour nazionali come l’ARCA o forse la Craftsman Truck Series”.

Articolo molto interessante
Newport Engineering Conversioni tergicristallo elettrico

L’idea è quella di fornire una fonte costante di talenti dedicati a quelle serie superiori. È un’idea che va a beneficio degli studenti, fornendo loro un futuro solido, e delle squadre di corsa, fornendo loro una fonte educata di nuova linfa.

La scena delle corse su strada in Nuova Zelanda non è probabilmente il primo posto in cui si pensa di far guidare il proprio ASA Late Model a un pilota, ma è esattamente dove è finito Raskovic. Pete ha incontrato il 23enne Michael “Slim” Pickens attraverso il Public Relations Manager dell’UFR Steve Pados, un professionista di lunga data degli sport motoristici della Pennsylvania orientale. Pickens, nativo di Aucklander e specialista di Midget dello sporco, era negli Stati Uniti per una carriera sull’asfalto. Aveva vinto praticamente tutto quello che c’era da vincere nella sua nativa Nuova Zelanda, così come nella vicina Australia, e ha messo gli occhi su una carriera nella NASCAR.

Anche se la sua corsa negli Stati Uniti è stata un po’ limitata, nel 2006 ha vinto i lungometraggi a Wilmot e Angell Park, e nel 2005 ha vinto i premi Rookie e ha concluso un impressionante sesto posto nel Chili Bowl. È stato anche l’unico corridore solitario a raggiungere la finale del tanto pubblicizzato “Gong Show” del Roush Racing.

Anche se Pickens non ha molta esperienza con l’asfalto, nessuno lo vede come un danno, tanto meno Raskovic. “Penso che un pilota di moto da cross porti un’abilità in più alle corse”, dice Raskovic. “Durante il test di Roush, Carl Edwards ha detto che Pickens aveva le migliori linee di tutti i piloti, ed era la sua prima volta in assoluto sull’asfalto”.

Pickens è entusiasta dell’opportunità di correre l’ABC Supply/ Urban Force Racing Fusion, ma non solo per la possibilità di correre su un marciapiede negli Stati Uniti “Avere l’opportunità di lavorare con i bambini e di insegnare loro questo sport è così importante per il successo di tutti. Non possiamo gareggiare con successo senza l’ulteriore interesse dei giovani d’oggi come appassionati di corse”, dice il Kiwi.

Pickens gestirà l’intero programma della ASA Midwest Series 2007 al volante della ABC Supply Fusion of Urban Force Racing.

Raskovic non è il Lone Ranger in questo programma di corse. Ha al suo fianco un certo numero di corridori veterani e meccanici di prima classe, a cominciare da Danny Brown, il capo dell’equipaggio dell’Urban Force Racing. Brown ha costruito un rsum impressionante lavorando con i team Indy Car e Barber Racing Series. Urban Force ha anche un proprio specialista di telai, Steve Bruno, che arriva nel team con più di 30 anni di esperienza nel campo delle sospensioni e dell’allineamento. A completare il lato adulto di UFR c’è il meccanico / montatore Greg Bowles, un tecnico Master Auto-Diesel certificato ASE con oltre 28 anni di esperienza nel settore. Greg sarà responsabile del programma di trasmissione e ingranaggi del team. Una nota interessante è che Bowles è cintura nera di terzo grado nel Tae Kwon Do e ha lavorato con i giovani per oltre 23 anni come istruttore di arti marziali.

Vedi tutte le 9 foto

Al di là del nucleo stesso della squadra, il più grande fan dell’intero programma potrebbe benissimo essere il direttore del Beloit Memorial, Carlton D. Jenkins. Jenkins ha iniziato a insegnare al Beloit alla fine degli anni ’80, ma poi se n’è andato e se n’è andato per otto anni. Quando è tornato nel Wisconsin, è venuto dall’Ohio, uno stato con numerosi programmi di istruzione tecnica all’avanguardia. Così, quando ha incontrato Hendricks e Raskovic per la prima volta per le Urban Force Racing, è stato subito venduto.

“Ho capito subito che questa era una grande opportunità che normalmente non si ha in questa parte del Wisconsin”, ha detto Jenkins. “Per avere il potenziale per correre, ero davvero entusiasta. Gli studenti possono applicare ciò che stanno imparando in classe a una situazione reale. I nostri studenti hanno bisogno di qualcosa di non tradizionale che possa catturare la loro attenzione e rendere l’apprendimento rilevante. Questo programma dà loro proprio questo”.

Il successo di Urban Force in classe si è effettivamente esteso oltre gli otto studenti della classe attuale. “Ha generato molto orgoglio negli studenti che non sono nemmeno coinvolti”, ha spiegato Jenkins. “Ho visto molto più orgoglio e molta più disciplina in tutta la scuola. Ha avuto un’influenza totalmente positiva”.

E’ impressionante. E Jenkins, Raskovic e il resto dell’amministrazione hanno visto di persona la profondità della portata dell’Urban Force Racing quando hanno tirato la macchina sul prato anteriore della scuola. “Avreste dovuto vedere il numero di studenti che sono usciti”, esclama orgoglioso Jenkins.

Il successo del programma ha portato la scuola ad impegnarsi in un paio di lezioni di preparazione per il prossimo anno. Le classi saranno essenzialmente lezioni introduttive al programma UFR, realizzando un paio di obiettivi. In primo luogo, manterrà alto il livello di interesse per i 21 studenti attualmente in lista d’attesa UFR. In secondo luogo, prepara i ragazzi ad entrare nel programma in modo che possano iniziare a lavorare, il che dovrebbe elevare il loro livello di performance sia in negozio che in pista.

Articolo molto interessante
Het Ed Roze Verhaal

“Non lo stiamo solo facendo, stiamo anche cercando di essere competitivi”, dice Jenkins, che sta noleggiando personalmente tre autobus per portare gli studenti alla prima gara della squadra.

Vedi tutte le 9 foto

Il programma Urban Force Racing è davvero progettato per mantenere i bambini a scuola e focalizzato sullo studio mentre si usa la corsa come calamita. Anche se questo è solo il primo anno del programma, e non hanno ancora gareggiato, ci sono piani per espandere il programma sia a Beloit che in altre scuole della zona. La speranza ultima è quella di avere programmi come l’UFR nelle scuole di tutto il paese.

“Loro [Raskovic e i suoi assistenti] presenteranno un programma di qualità da cui, si spera, altri distretti potranno imparare”, dice Jenkins.

Tutto questo è iniziato a causa di un miliardario dedito alla restituzione. “Urban Force Racing è una delle idee più innovative mai create in questo sport, ed è quello che Ken sogna giorno dopo giorno, aiutando i bambini”, dice Raskovic.

Se chiamassi Hendricks un visionario, non saresti lontano. Quando gli è stato chiesto dove vede il programma UFR in futuro, ha risposto in fretta. “Le scuole [oggi] devono insegnare ai nostri figli competenze preziose per una carriera lavorativa nelle fabbriche, nei mestieri, ecc. Hendricks vede nelle corse il veicolo perfetto per insegnare molte di queste abilità, e l’UFR è il modello su cui costruire. “Pensate alle migliaia di dollari che spendono per il calcio e il basket. In futuro, posso vedere le scuole superiori avere una squadra di corsa e gareggiare l’una contro l’altra nel loro locale circuito del sabato sera”.

E quale modo migliore per far tornare i bambini a correre?

Forse l’unica cosa negativa del programma Urban Force Racing è che Raskovic ha dovuto allontanare 75 studenti per mancanza di spazio. Ne poteva ospitare solo otto. Entrano Steve Einhaus e l’ASA Midwest Tour, il nuovo tour di Late Model su asfalto di recente formazione con sede a Burlington, Wisconsin. Einhaus e Raskovic hanno messo insieme le loro teste per trovare una soluzione al problema, e quando hanno presentato la loro idea a Hendricks, lui ha detto loro di portarla a termine.

Si chiama “The American Speed Association Educational Series”. Progettata come una gara all’interno di una gara agli eventi dell’ASA Midwest Tour, la serie permette agli studenti iscritti ai programmi accreditati di tecnologia automobilistica a livello nazionale di lavorare come membri dell’equipaggio di un ASA Midwest Tour Team. Le scuole superiori e gli istituti tecnici partecipanti saranno collegati attraverso l’Educational Series a un team del Midwest Tour nella loro area che ha accettato di lavorare con l’istruttore di tecnologia automobilistica, gli studenti e la scuola sponsor. Il team ASA Midwest Tour che partecipa porta lo striscione della scuola sull’auto, e i membri dell’equipaggio studentesco lavorano con la squadra di gara settimanalmente durante la stagione, mantenendo l’auto in officina e in pista. Ad ogni gara del Midwest Tour Series, le squadre della Educational Series ottengono punti aggiuntivi in base alle loro prestazioni in pista. Alla fine della stagione, la squadra con il maggior numero di punti sarà incoronata Campione ASA ES Series. Sarà possibile per una squadra vincere i campionati ASA Midwest Tour e ASA Educational Series.

L’innovativo programma prevede anche un rappresentante della ASA Educational Series per aiutare le scuole ad eseguire il programma e a stabilire il collegamento con la squadra in gara. Gli studenti che partecipano al programma otterranno borse di studio in base alla loro partecipazione e al successo della loro squadra nella serie. Ad esempio, l’Ohio Technical College offre borse di studio full-ride a tutti gli studenti partecipanti alla squadra vincitrice del campionato. Oltre al contributo dell’OTC, altre scuole si stanno impegnando. In definitiva, ci saranno borse di studio parziali disponibili, e ogni studente del programma riceverà una borsa di studio di almeno 1.500 dollari.

Al momento della stampa, c’erano 16 squadre dell’ASA Midwest Tour completamente impegnate nella serie educativa, con gli studenti che già lavoravano con loro. Einhaus prevede che ne arriveranno altri prima dell’inizio della stagione.

Il Team Dan Lensing è una di quelle squadre impegnate e ha gli studenti del Beloit Memorial High School Kyle Hopper, Andy Kolden e Tim Jensen che lavorano tutti con lui.

“Penso che la serie educativa sia davvero importante. Farà tornare i giovani a praticare lo sport delle corse automobilistiche”, ha detto Lensing.

L’ASA Educational Series prende il via con la gara inaugurale delle ASA Midwest Series il 28 aprile a Elko Speedway, in Minnesota.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20075ctrp-0708-pl-high-school-race-team-pete-raskovic.jpg

Lascia un commento