Sterzo a pignone e cremagliera – Miglia di cremagliere

La seconda parte del nostro sguardo ai sistemi di sterzo. Questo mese: Pignone e cremagliera

Vedi tutte le 8 fotoKevin ElliottwriterFeb 21, 2008

Lo sterzo a pignone e cremagliera è un po’ diverso dalle scatole dello sterzo che abbiamo visto nel numero del mese scorso. Forse il modo migliore per descriverlo è che combina la scatola dello sterzo e il tirante, o collegamento centrale, in un’unica unità. Si monta anche davanti, attraverso l’auto, dietro la linea centrale dell’asse o davanti ad essa. Per questo motivo si sente parlare di cremagliere dello sterzo denominate cremagliere dello sterzo anteriore e posteriore. Montate un’unità di sterzo posteriore davanti alla linea centrale dell’assale e le ruote andranno a sinistra quando sterzate a destra, esattamente nello stesso modo in cui alcune scatole dello sterzo hanno bisogno di avere i loro interni invertiti per funzionare in certe situazioni.

Il volante, attraverso il piantone dello sterzo, è collegato direttamente alla cremagliera, ma può anche utilizzare giunti universali, un giunto a straccio o un giunto scorrevole. All’interno della cremagliera c’è un gruppo pignone che a sua volta muove un pistone dentato, e questo aziona l’ingranaggio dello sterzo. I tiranti sono collegati ad ogni estremità del pistone.

Il vantaggio dello sterzo a cremagliera è che è più preciso di una scatola dello sterzo. Ci sono meno parti mobili, il che rende lo sterzo più reattivo. Naturalmente, come per le scatole, ci sono le opzioni di sterzo manuale o servosterzo. È anche molto facile rovinare la geometria del frontend quando si aggiunge una cremagliera di sterzo a un frontend esistente, con conseguente bumpteer, anche se naturalmente questo sarà eliminato se si opta per uno dei tanti kit di retrofit a cremagliera di cui ci occuperemo a breve.

Probabilmente il pignone e cremagliera più usato nel rodaggio a caldo è il Mustang II, se non altro perché il MII IFS, o una sua versione aftermarket, è il frontend indipendente più usato, che si adatta perfettamente alla maggior parte dei primi modelli di carrozzeria in larghezza.

Se non è disponibile un kit di conversione per la vostra auto e si desidera montare una cremagliera, si può essere in grado di montare solo una cremagliera dello sterzo, o si può scegliere di cambiare l’intera sospensione anteriore. Tutto dipende dalla geometria del frontend originale e se una cremagliera si adatta fisicamente. Se avete intenzione di cambiare solo la cremagliera, ci sono alcune cose che dovreste tenere a mente se volete che la vostra auto finita sia in grado di gestire e sterzare correttamente.

Abbiamo parlato del bumpsteer nelle nostre Lezioni di Geometria” nell’articolo dell’ottobre 2007, che spiegava perché la corretta collocazione di una cremagliera di sterzo non in magazzino è fondamentale, ma faremo un breve riassunto per coloro che dormivano in fondo alla classe. Mentre una sospensione anteriore indipendente (sia che si tratti di un braccio A o di un montante McPherson nel design) si muove su e giù, la ruota si muove attraverso un arco, ruotando intorno al punto di montaggio interno del braccio di controllo inferiore. Un arco più lontano è definito dall’estremità esterna del tirante, che ruota intorno al giunto sferico all’interno della cremagliera dello sterzo. Dove questi archi differiscono, il tirante farà sì che la ruota si sposti verso l’interno o verso l’esterno, il che significa che l’auto si “autosterzerà” quando viaggia su dossi, da cui il termine bumpsteer.

Per eliminare il problema, montare la cremagliera dello sterzo in modo che i tiranti siano paralleli al braccio di comando inferiore, e forse la parte più difficile, in quanto può comportare la ricerca di una cremagliera di larghezza particolare, anche se sono disponibili cremagliere aftermarket di larghezza personalizzata, come vedremo – assicuratevi che il punto di perno interno del braccio di comando e il giunto sferico all’interno della cremagliera dello sterzo, all’estremità interna del tirante, siano alla stessa distanza dalla linea centrale del telaio. Come si può vedere, la cremagliera dovrà essere di una larghezza specifica tra i giunti sferici e montata in un luogo specifico per funzionare correttamente, motivo per cui è semplicemente impossibile montare una cremagliera di sterzo in alcune auto che utilizzano sospensioni di serie. È qui che entrano in gioco i kit aftermarket, anche se non sorprende che siano disponibili principalmente per le auto più popolari.

Vedi tutte le 8 foto

Rack manuali Avete bisogno di un rack manuale ma non riuscite a trovarne uno che funzioni in una configurazione di sterzo posteriore, o tutto ciò che si ottiene è semplicemente troppo ampio? Allora uno dei rack su misura di Flaming River potrebbe occuparsi della questione della larghezza, con quattro larghezze a magazzino e dimensioni personalizzate disponibili. La rastrelliera dello sterzo posteriore della stessa azienda potrebbe essere la risposta ai problemi di spazio della coppa dell’olio o semplicemente dove è necessaria un’applicazione di sterzo posteriore. C’è anche un portasterzo anteriore basato sul design Mustang II del ’74-78 per un’ampia varietà di applicazioni IFS per le aste stradali.

Forse sei una drogata di billette? Allora date un’occhiata al rack modulare per billette Straight Arrow di Flaming River disponibile in configurazione anteriore o posteriore. Sono disponibili lunghezze di pignone e punti di rotazione personalizzati, oltre a più di 20 diversi tiranti interni e diversi rapporti. Tutto questo ed è disponibile in sterzo a sinistra o a destra, e con staffe di montaggio standard a cuscino o in stile Mustang II.

Vedi tutte le 8 foto

Power Racks Se siete alla ricerca di una cremagliera di potenza, non di un kit, Flaming River può aiutarvi con la sua nuova barra di strada e la cremagliera di potenza aftermarket. Forata a pistola per migliorare le prestazioni, è dotata di una posizione di montaggio multipla unica e di un alloggiamento del pignone alettato in billet, oltre che di un tubo cromato e di una fusione in alluminio. Basato su una cremagliera a pressione variabile Mustang del ’74-78, funzionerà con le sospensioni Mustang II. Sono disponibili anche i modelli GM con sterzo posteriore.

AGR Performance può anche collegarvi con un pignone e cremagliera di potenza, offrendo cremagliere Mustang e hot rod con finitura cromata opzionale, così come Unisteer, con cremagliere di ricambio per numerosi veicoli, così come cremagliere personalizzate per lo sterzo anteriore e posteriore.

Vedi tutte le 8 foto

Tri-Chevy Forse la prima scelta ovvia per la conversione di una cremagliera del servosterzo, data la popolarità delle auto, è la Chevy del ’55-57. La Speedway Motors, la CPP e la Flaming River offrono tutte un kit di conversione bullonata, che prevede lo smontaggio della scatola dello sterzo originale, del braccio folle e del braccio di rinvio e l’assemblaggio del tirante e l’avvitamento della nuova staffa in posizione utilizzando i fori esistenti. La versione Speedway include le estremità dei tiranti e i raccordi speciali che accettano le estremità dei tubi flessibili in stile AN, e può essere utilizzata con la maggior parte delle pompe del servosterzo GM. Tuttavia, si adatta solo alle Chevys del ’55-57 con motori a blocco piccolo che hanno testate del telaio e pozzetti di serie. I giunti universali e le altre parti necessarie per collegare il kit sono disponibili anche da Speedway.

Il kit CPP è disponibile sia nella versione manuale che in quella di potenza, ed è anche un vero e proprio kit da avvitare. È dotato di una cremagliera Saginaw a pignone e cremagliera su misura che è abbastanza stretta da corrispondere alla geometria di sterzo originale per un paraurti zero. Il kit di alimentazione standard comprende la cremagliera, le staffe, le estremità esterne dei tiranti, i bracci dello sterzo e 6 raccordi per le linee AN. Il CPP ha anche il kit di cuscinetti della colonna inferiore per consentire l’uso del piantone dello sterzo di serie con la cremagliera.

L’ingresso di Flaming River nel mercato delle cremagliere a pignone e cremagliera Tri-Chevy è costituito da cremagliere manuali o di potenza su una culla a bulloni, con una serie di opzioni che vanno dalla semplice cremagliera e culla, a un kit completo che comprende assolutamente tutto il necessario: la cremagliera e il pignone, la culla, i giunti universali, la pompa del servosterzo, la staffa e la puleggia, il serbatoio in alluminio lucidato, la colonna di ribaltamento, il supporto a pavimento girevole e tutta la ferramenta di montaggio.

Avete davvero una grande scelta di conversioni bullonate per la vostra Tri-Chevy, poiché anche Eckler Industries e Unisteer offrono tali kit. Eckler offre una serie di kit, per essere precisi, a seconda che abbiate un blocco piccolo o grande o che vogliate utilizzare un piantone dello sterzo di serie o un piantone ribaltabile aftermarket. Il kit Eckler funziona con le estremità e i manicotti del tirante esterno della vostra Chevy di serie, la cremagliera montata in una configurazione di sterzo posteriore come quella originale. Questo kit richiede alcune modifiche allo scarico, anche se Eckler può fornire dei collettori per rettificare questo problema. Il kit di Unisteer utilizza una cremagliera di potenza Saginaw modificata per corrispondere geometricamente allo sterzo di serie, e viene fornito con la cremagliera, le estremità esterne dei tiranti, i bracci dello sterzo, i raccordi della linea del banjo -6 AN, le staffe e la bulloneria di montaggio. La staffa si monta sulla scatola dello sterzo esistente e sui fori del telaio del braccio folle. Se la vostra Chevy ha spazio libero per il collegamento centrale della fabbrica, allora dovreste avere spazio libero per il rack Tri-Five di Unisteer.

Vedi tutte le 8 foto

La Thunderbird Flaming River ’55-57 offre una configurazione simile ai suoi kit Tri-Five per i primi T-bird, anche in questo caso completi di tutto il necessario, e con una colonna basculante che accetta sia un volante di serie che un volante aftermarket. La differenza tra il kit Tri-Five e la T-bird è l’uso della barra di viaggio di Flaming River, che collega le nuove estremità tubolari del tirante interno nei punti di perno originali, riducendo il bumpsteer. La Travel Bar è simile alle versioni utilizzate sui sistemi di sterzo Camaro e Chevelle del modello successivo dell’azienda. Anche in questo caso, non è richiesta alcuna fabbricazione e nessuna saldatura. Questo è un affare di bulloni.

Vedi tutte le 8 foto

Cross Steer Non capita spesso che un prodotto completamente nuovo arrivi sul mercato dove sembra che le soluzioni siano state tutte trovate, ma il servosterzo elettronico nel nostro ultimo numero ne è un esempio, così come la cremagliera Cross Steer qui mostrata. Prodotto da Unisteer e disponibile anche attraverso Speedway Motors e CPP, questo prodotto innovativo è stato progettato per sostituire una scatola dello sterzo Vega in configurazione Cross Steer. Questo gruppo cremagliera e pignone ha un lungo tirante lato passeggero che si collega al perno di destra dove normalmente si inserisce il tirante Vega. L’unità si monta su una staffa che si avvita ai supporti della scatola Vega esistente, con staffe adatte.

Il portapacchi Cross Steer è disponibile in un Kit di Nuova Costruzione o in un Kit Retrò, quest’ultimo per chi desidera sostituire un box Vega, e come tale viene fornito con un accoppiatore e una sezione d’albero per agganciare la colonna. Il Cross Steer è disponibile per i telai Ford ’28-34, anche se CPP offre anche una versione per i telai ’35-40, con un rapporto più lento per una sterzata più facile. Questo funziona solo con gli assi di serie o con gli assi a caduta da 2 pollici, però.

Vedi tutte le 8 foto

Le Ford fullsize del ’54-64 amano la tua Ford del ’54-64 ma odiano lo sterzo? Non sei solo, ecco perché Rick Wurth di Wurth-It Designs ha introdotto un kit di conversione a pignone e cremagliera che utilizza i fori del telaio di serie. Disponibile sia con le estremità dei tiranti e dei tubi dello sterzo di ricambio, sia utilizzando i tiranti e i tiranti già presenti sulla vostra Ford, il kit offre 3 1/2 giri da bloccare con una cremagliera disponibile in qualsiasi negozio di ricambi auto, e ospiterà i motori Ford con una coppa dell’olio a coppa anteriore. Il kit include tutto ciò che serve per installare la cremagliera, compreso un albero dello sterzo intermedio e giunti a U e raccordi metrici a -6 AN per collegare la cremagliera alla pompa del servosterzo.

Vedi tutte le 8 foto

Oddities Poiché sembra che tutto vada bene al giorno d’oggi e le abitudini si basano sempre più su modelli di carrozzeria di modelli sempre più tardivi, abbiamo incluso alcune applicazioni per le auto degli ultimi anni ’60 e dei primi anni ’70. Unisteer può fornire un kit di pignoni e cremagliere per i Mopar con carrozzeria A di piccole e grandi dimensioni, così come per la Chevy II del ’62-67, mentre Flaming River può risolvere il problema se il vostro orgoglio e la vostra gioia sono una Chevy II o una Nova del ’61-72. Forse avete un telaio Chevy S-10 dell’82-95 sotto l’asta o una custom? Beh, Unisteer può aiutarvi con una conversione a pignone e cremagliera per un’applicazione di questo tipo. Una Falcon o una Comet Falcon del 1960-65 ti accendono il fuoco? Allora chiamate Unisteer per uno dei suoi kit di conversione, elettrico o manuale, nero o cromato.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento