Sulla strada: Attraversando la Spagna con Paulo Coelho Parte 2

Galizia

Immaginate di aver anticipato il ritorno al Cammino di Santiago per un anno. Questo è quello che succede alla maggior parte dei pellegrini. Il cosiddetto Cammino di Santiago è il viaggio di una vita e la famiglia Camino ci manca molto. Sia le comunità internazionali che gli atei trovano la loro strada verso lo Spagna per partecipare al pellegrinaggio, e un’atmosfera di apertura mentale prevale lungo tutto il percorso. I motivi per percorrerlo a piedi sono molto diversi e vanno dall’intento di trascorrere semplicemente una vacanza attiva, al semplice fascino del “camminare per chilometri”. Tuttavia, vedere le cattedrali e camminare per le città storiche lungo il percorso lascia tutti in soggezione.

Dopo aver lasciato Logroño nella prima puntata della nostra serie in due parti sul Cammino di Santiago, vi portiamo in altre tre città da non perdere. Iniziamo da Burgos – la sua cattedrale – per la quale dovreste programmare almeno mezza giornata!

Prima di Burgos

4. Burgos – Dove la maestria ha trovato casa

“C’è solo una cosa che rende impossibile realizzare un sogno: la paura del fallimento”.

Paulo Coelho

Immaginate che gli architetti di questo mondo si siano astenuti dal seguire i loro sogni di costruire cattedrali, palazzi, templi o altri edifici molto complessi. Il nostro mondo avrebbe un aspetto piuttosto tetro, non è vero? Costruire una cattedrale significa avere una visione, mettere audacemente la prima pietra nonostante la paura di ostacoli o fallimenti, e procedere passo dopo passo. Le cattedrali sono un esempio delle grandi cose che gli esseri umani possono realizzare una volta che si sono messi in testa qualcosa.

Articolo molto interessante
Top 10 delle vacanze del fine settimana del Memorial Day

La cattedrale di Burgos, Santa María de Burgos, potrebbe anche essere chiamata la cattedrale della Regina di Spagna, in quanto è una delle più belle esposizioni di artigianato che il paese abbia da offrire. Gotica nelle sue origini, le sue cappelle laterali sono composte da diversi stili architettonici – dal gotico, al rinascimentale, al barocco. Si può facilmente passare mezza giornata – o più a lungo – a girovagare per questo splendido edificio e scoprirne gli affascinanti dettagli. Non perdete l’occasione di stare in piedi al centro della navata principale e di avere le vertigini alzando lo sguardo! Inoltre, la loro esposizione vi darà maggiori informazioni sulla storia della cattedrale.

Burgos è la capitale storica della provincia spagnola di Castiglia e León. Questa regione ha una ricca storia ed è stata la patria dei primi europei che vissero qui 800.000 anni fa. Consigliamo vivamente una visita al Museo dell’Evoluzione Umana della città, che copre quella parte della storia mondiale. Un altro luogo da non perdere è l’Abbazia di Santa Maria la Real de Las Huelgas con le tombe dei primi reali spagnoli. Per completare il vostro viaggio, vi consigliamo di gustare le sue specialità regionali, il Quéso de Burgosandblack sausage, in uno dei numerosi tapas bar della città.

Piazza principale di Burgos (Plaza Mayor)

5. 5. León – Città dei Re

Articolo molto interessante
Sapsbus fornisce l'accesso al più grande inventario di pullman del mondo ad altre piattaforme di viaggio

“Viviamo tutti nel nostro mondo. Ma se alzate lo sguardo al cielo stellato – vedrete che tutti i diversi mondi lassù si combinano a formare costellazioni, sistemi solari, galassie”.

– Paulo Coelho

León è una delle principali città del Cammino di Santiago e sede di una delle più importanti cattedrali spagnole, la cattedrale di Santa Maria de León. Caratterizzata da un imponente e imponente rosone e da tre porte con bellissime sculture, è considerata un capolavoro dell’architettura gotica e la “più francese” di tutte le cattedrali spagnole. Nel corso di molti secoli, i re spagnoli hanno governato questa città e sono stati posti a riposo nella romanicaBasilica de San Isidoro, l’antica chiesa più importante della Spagna. La sua cappella funeraria presenta rari capitelli visigoti e i murales dipinti sono eccezionalmente ben conservati. Anche dare un’occhiata alle bare di secoli completamente diversi è molto interessante! Altri luoghi da visitare sono la storica Casa Botines di León e la Casa Botines di Gaudí. Se avete qualche ora libera, fate una gita a Valporquero per visitare le sue magnifiche grotte.

León è anche una città di buongustai, il che significa che avrete il vostro pieno culinario! Aggiungete la zuppa di aglio locale e decotto il vostro assortimento di tapas.

Cattedrale di Santiago

6. Santiago di Compostela – Bellezza urbana e culturale

“Morire domani non era peggio che morire in un altro giorno. Ogni giorno era lì per essere vissuto o per segnare la propria partenza da questo mondo”.

– Paulo Coelho

L’edificio più importante di questa città è, naturalmente, la cattedrale che contiene il sarcofago con le spoglie di San Giacomo. Anche se tutta la parte vecchia della città è bellissima con una grande atmosfera, provate il tipico Pulpo ala Gallegain una cosiddetta Pulpería. Vi consigliamo la tradizionalePulpeira Os Concheiros. Inoltre, mentre si cammina attraverso i cancelli verso la cattedrale, si potrebbe essere sorpresi di sentire la musica della cornamusa. Infatti, questa regione – la Galizia – ha un forte patrimonio celtico e itsmusicis molto simile a quello degli irlandesi, scozzesi e bretoni.

Articolo molto interessante
Domande e risposte con Clemens Sehi: Raccontare storie di viaggio attraverso aneddoti

Il Cammino di Santiago di Compostela è comunemente paragonato alla vita stessa – arrivare a Santiago di Compostela sembra un po’ come un ciclo di vita che sta per terminare. Significa dire addio a un modo di vivere e a un ritmo che è diventato caro ai più. In effetti, il pellegrinaggio significa imparare a vivere nell'”ora” e a trarre il meglio da ogni situazione – cosa che la maggior parte delle persone cerca di fare nella vita di tutti i giorni.

Prenderebbe in considerazione l’idea di attraversare la Spagna a piedi o preferisce prendere l’autobus? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto!

Lascia un commento