Taglio di un tetto di una Ford Sedan del 1951 – Abbassamento di un coperchio di una scatola da scarpe Parte II

L’auto da viaggio 2013 AMSOIL/STREET RODDER Road Tour Car va a basso profilo

Vedi tutte le 1 fotoGerry BurgerwriterAug 31, 2013

Nel nostro ultimo numero abbiamo iniziato a tagliare il top della Ford berlina del ’51 che presto attraverserà questo nostro paese in espansione, guidando il Road Tours 2013 AMSOIL/ STREET RODDER con al volante il sempre effervescente Jerry Dixey. (Quel suono in sottofondo è Dixey che corre per il dizionario.) Una rapida revisione potrebbe essere in ordine prima di andare avanti.

Abbiamo iniziato con un top che era di metallo nudo ed era stato pulito all’interno da Flintstone Media. Il metallo pulito su entrambi i lati della parte superiore è indispensabile per evitare che lo sporco migri nelle saldature. Inoltre, rende la marcatura e il taglio della parte superiore molto più facile e precisa e riduce la quantità di fumo generato durante la saldatura. Con questo top pulito abbiamo misurato un top chop che ci fornirebbe un profilo corrispondente al rendering fornito per il progetto da Eric Black.

La squadra dell’Honest Charley Garage ha deciso di prenderla con moderazione, e a tal fine la scatola di scarpe è stata tagliata di due centimetri davanti e di 3-1/2 centimetri dietro. Questo taglio angolare aiuterebbe ad accentuare il leggero look da trascinatore di coda che si trova nel rendering.

Nella prima rata abbiamo segnato la parte superiore, abbiamo tagliato la parte superiore libera dall’auto, abbiamo tagliato i montanti A e B di 2 pollici e abbiamo riattaccato il tetto all’auto spostando il montante B in avanti. Questo ci ha lasciato con una metà anteriore del tetto dall’aspetto molto fresco, mentre il lunotto posteriore originale troneggia sulla pelle del tetto, ora abbassata. Per maggiori dettagli si rimanda alla storia e alle foto del numero di luglio di STREET RODDER.

Quindi il compito a portata di mano è quello di accoppiare quel lunotto di dimensioni originali con la pelle del tetto inferiore. A quanto pare non è un compito insormontabile se si fanno semplicemente i giusti tagli e le giuste mosse.

Abbiamo tagliato il finestrino originale liberandolo dall’auto facendo un lungo taglio attraverso il pannello tra il lunotto posteriore e lo sdraio. Poi, tagliamo attraverso le pesanti bretelle che formano il ripiano posteriore dell’imballaggio all’interno dell’auto. Queste staffe sono state marcate e sono stati fatti tagli dritti in modo da poterle usare come riferimento di misura mentre si fa scorrere in avanti la sezione del lunotto.

Ed è esattamente quello che abbiamo fatto, abbiamo fatto scivolare l’intero pannello del lunotto in avanti di circa 3 pollici, e il pannello ha ruotato il pannello verso il basso di circa 3 pollici e proprio come se lo spazio tra la pelle del tetto e il lunotto fosse chiuso. Oh certo, c’è stato un po’ di lavoro con martello e carrello, un sacco di morsetti per pannelli Eastwood, e qualche saldatura Millermatic da fare, ma il montaggio di base è stato realizzato facendo scorrere il pannello in avanti e ruotandolo verso il basso.

Sono stati fabbricati piccoli pezzi di riempimento, gli angoli posteriori dei finestrini laterali sono stati riconfigurati, leggermente ruotati, e si adattano a ciascun finestrino laterale e alla fine abbiamo avuto un taglio superiore che, pur essendo conservativo, ha aggiunto un cambiamento radicale nel profilo complessivo della vettura. Il numero minimo di tagli e l’ottimo montaggio da parte dei ragazzi di Honest Charley Garage significa che sarà necessario un riempimento minimo per rendere questo top perfetto.

Infine abbiamo tagliato le modanature interne delle finestre per adattarle ai tetti e alle porte appena abbassati e il taglio superiore è stato completato. Ora che avete un’idea del processo, seguite insieme alle foto per maggiori dettagli nel processo passo-passo di abbassamento del coperchio sulla Ford del 2013 AMSOIL/ STREET RODDER Road Tour ’51.

Qui è dove ci siamo lasciati nel numero di luglio di STREET RODDER . Avevamo effettivamente abbassato il tetto principale, compresi i montanti A e B, e ci era rimasto un notevole spazio da chiudere nella zona del lunotto.

Per inclinare il finestrino posteriore in avanti è necessario tagliarlo dal pannello tra il finestrino e lo sdraio. Una ruota di taglio gestisce il lavoro e ancora una volta rimane fedele alla linea.

I tagli finali sono all’interno della finestra attraverso le bretelle degli scaffali delle confezioni. Misurare e contrassegnare il quadrato dei tagli in modo da poterli usare come riferimento quando si allinea il tetto.

Questi supporti per scaffali a pacchetto servono come set di staffe telescopiche per fissare il tetto in posizione per l’allineamento. Il tetto viene spostato in avanti di 3 pollici e inclinato verso il basso.

E proprio così l’enorme divario si è colmato. Questo ha abbassato il tetto di 3-1/2 pollici nella parte posteriore, su un taglio più radicale le pelli del tetto avrebbero dovuto essere rimodellate.

Guardando dal retro possiamo vedere il disallineamento sui lati posteriori del pannello del finestrino. Poiché i pezzi del tetto sono sovrapposti di 3 pollici abbiamo segnato la zona del tetto posteriore e abbiamo tagliato con cura l’eccesso.

Ecco il pezzo che abbiamo rimosso; era attaccato al pannello del lunotto posteriore. Con questo pezzo rimosso le due pelli del tetto si incastreranno l’una contro l’altra.

Prima di allineare i due pezzi di pelle del tetto abbiamo tirato fuori il martello e il carrello Eastwood per sollevare delicatamente le estremità della pelle del tetto principale.

Abbiamo usato il nostro martello e il carrello Eastwood per abbassare delicatamente l’estremità della pelle del tetto sopra il lunotto posteriore. Spostando la pelle principale verso l’alto e la pelle posteriore verso il basso abbiamo ottenuto un perfetto allineamento.

Mentre lavoravamo dal centro verso l’esterno, i morsetti per pannelli Eastwood hanno tirato le due pelli in perfetto allineamento. Si noti che le linee centrali sono perfettamente allineate anche sui pannelli del tetto.

Successivamente Richard Marter ha acceso la Millermatic e ha messo una puntina di saldatura tra ogni morsetto per pannelli Eastwood, spostandosi da un lato all’altro per ridurre al minimo qualsiasi distorsione termica.

Con il tettuccio del tetto saldato tra i morsetti, la nostra Ford del ’51 sembrava di nuovo un’auto. Un po’ più di lavoro con il martello e il carrello perfezionerà il contorno della pelle del tetto.

Ci siamo presi il tempo di “guardare” tutti gli angoli e le curve sul tetto per essere sicuri di avere una linea superiore fluida. Uno sguardo da questa angolazione ti dice che non c’è niente di meglio.

Abbiamo usato una rotella di taglio per tagliare le staffe del vassoio dei pacchi sovrapposte e poi le abbiamo saldate saldamente con la nostra saldatrice Millermatic MIG.

Dopo aver realizzato una sagoma di cartone per il pannello di riempimento richiesto, la forma è stata trasferita in una lamiera d’acciaio di calibro 18.

Dopo aver montato con cura il pannello di riempimento è stato fissato in posizione con i morsetti per pannelli Eastwood. Questo pezzo di riempimento allunga visivamente la zona del bagagliaio, che toglie quell’aspetto da “berlina della nonna” dalla macchina.

Ancora una volta una serie di saldature di puntatura collega il pannello di riempimento al lunotto posteriore e all’area di coperta. A questo punto il tetto è di nuovo un tutt’uno con la carrozzeria.

Dopo aver attentamente calcolato e segnato gli angoli posteriori inferiori della finestra, Delton Scott taglia le estremità superiore e inferiore del pezzo di raggio della finestra che abbiamo rimosso in precedenza.

Spesso questo raggio posteriore dovrà essere chiuso tagliando il pezzo a torta e ripiegandolo, ma in questo caso siamo riusciti a ruotare leggermente il raggio del magazzino nell’angolo del lunotto posteriore per un vero e proprio look da fabbrica.

Dopo aver saldato l’angolo della finestra in posizione era il momento di fare un pezzo di riempimento per il pannello della vela dietro la finestra. Per prima cosa l’apertura è stata tagliata in modo da ottenere una forma uniforme che ha eliminato la punta tagliente nella parte superiore del pannello.

Anche se il pannello di riempimento è piccolo, ha una curva composta. Scott usa la ruota inglese per formare quella curva, questa stessa curva potrebbe essere formata con un sacco da tiro e un martello dall’artigiano.

Dopo un attento montaggio, il pezzo di riempimento finale è stato saldato a puntina nel tetto. Notate come i pannelli si adattano bene e soprattutto notate come sono stati fatti pochi tagli al tetto.

Siamo stati soddisfatti delle linee fluide della zona del lunotto posteriore e dopo alcune saldature e levigature finali delle saldature non ci sarà quasi più bisogno di riempire le cuciture.

Non potremmo essere più felici della forma del lunotto. Ora è più corto, quindi ha un aspetto un po’ più da coupé e il raggio dell’angolo posteriore è perfetto. Il piccolo tutore che si vede nel finestrino è temporaneo.

L’area estesa tra lo sdraio e il lunotto allunga visivamente la nostra Ford del ’51 e mentre il lunotto posteriore è ancora di dimensioni originali, appare più piccolo da questa angolazione.

Con la parte superiore abbassata, la squadra dell’Honest Charley Garage ha rivolto la sua attenzione all’abbassamento dei telai delle porte.

I tagli di base sono stati effettuati negli stessi punti dei tagli del tetto principale, questo aiuta a garantire la simmetria tra la porta superiore e il tetto ora abbassato.

Per la maggior parte questo taglio superiore è stata un’operazione delicata con una forza minima esercitata, ma a volte c’è solo un sostituto per un 2×4 e un martello per spostare un palo in 1/8 di pollice.

La porzione di telaio della finestra della porta è stata tagliata al centro per permettere ai pezzi anteriori e posteriori di allinearsi correttamente. Poiché abbiamo spostato il montante B nella parte posteriore, dovremo aggiungere un pezzo di riempimento nella parte superiore della porta.

Ricordate quei pezzi che avete tagliato dal pilastro B per abbassare il tetto? Basta tagliare uno di quelli per inserire il vuoto al centro della porta superiore.

Anche la modanatura interna della finestra è stata tagliata per adattarsi alla nuova apertura della finestra, il che significa che anch’essa è stata abbassata ed estesa per adattarsi all’apertura.

La finestra di ventilazione rimarrà e sarà completamente funzionale con la stessa caratteristica di ripiegamento che c’era nel 1951.

Le modanature dei quarti di finestra sono state tagliate e l’angolo posteriore è stato massaggiato per adattarlo alla nuova finestra rimodellata.

Ed eccolo qui, un profilo drammaticamente più basso senza l’impiego di un radicale colpo di testa. Con soli 2 pollici rimossi dalla parte anteriore e 3-1/2 pollici dalla parte posteriore, l’auto assume un profilo personalizzato liscio. Questo può indurre molta gente a ripensare le radicali cotolette da 5 pollici.

Guardate i ragazzi dell’Honest Charley Garage che tagliano il tetto qui.

Per vedere altri video sulla costruzione dell’auto del Road Tour 2013 AMSOIL/ STREET RODDER , clicca qui.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento