Top 9 275 Guerrieri Radiali di NMCA

Dalla fermata della Route 66 Raceway sul tour NMCA Flowmaster Drag Racing Series

Vedi tutte le 19 fotoMichael GalimiwriterSep 10, 2014

L’estate scorsa, la NMCA Flowmaster Drag Racing Series e le serie Ford e Mustang soprannominate NMRA Keystone Drag Racing Series sono confluite sulla Route 66 Raceway (Joliet, ILIllinois) per il Nitto Tire Super Bowl of Street Legal Drag Racing. Facilmente uno dei più grandi eventi di questo genere di drag racing con oltre 600 iscritti, entrambi gli enti sanzionatori si sfidano sullo stesso circuito, nello stesso fine settimana. Attira corridori dall’ovest della California e da alcune parti del Canada occidentale e dal sud del Texas e della Florida. Entrambi gli enti sanzionatori gareggiano separatamente per tutto il fine settimana e dove i corridori sono incoronati nelle 21 classi diverse tra i due gruppi. I funzionari dell’NMRA/NMCA accoppiano i vincitori di categoria equivalenti per una sfida tra il Team NMRA e il Team NMCA. Ad esempio, la classe Modular Muscle Class gareggia Nostalgia Super Stock vincitore, uno scontro in grande stile con le moderne muscle car ad alta tecnologia che gareggiano contro le corse nostalgiche degli anni ’60.

I corridori con l’indicizzatore/supporto sono partiti sfalsati in base alle loro prestazioni del fine settimana, mentre le vetture di testa sono partite sfalsate senza alcuna fuga, utilizzando la loro corsa più veloce del fine settimana. La squadra vincente si allontana con speciali anelli d’oro Nitto Tire Diamond Tree, mentre i vincitori delle singole coppie ricevono un bonus in denaro. Il Team NMRA ha ottenuto sei vittorie di coppia alle cinque vittorie della NMCA, regalando al Team NMRA la terza vittoria consecutiva e la settima assoluta nei nove anni di gara.

N. 9. – Dewey Bastin

1967 Chevrolet Camaro

8,01 a 170 mph

Vedi tutte le 19 foto

Le guerre di stanchezza di oggi sono disseminate di Mustang di Fox-body, quindi è stata una boccata d’aria fresca quando Dewey Bastin e Mike Stark hanno fatto rotolare la loro Camaro del 1967 sulla pista di gara. La verde First-Gen First-Gen F-body è dotata di una sospensione a molla a foglia, che apparentemente non trattiene Bastin, viste le prestazioni inferiori di otto secondi. La squadra è molto competitiva nella categoria Edelbrock Xtreme Street alle gare NMCA. Il motore Chevy 540ci big-block è dotato di un albero motore Eagle, bielle Eagle, pistoni Diamond personalizzati (compressione 13,6:1), ed è completato da testate Edelbrock Victor CFM Performance-ported, un’aspirazione Edelbrock Super Victor con un sistema nitroso a porta diretta personalizzato costruito intorno a un kit fogger Edelbrock, e un carburatore Quick Fuel 1250. L’albero a camme ha specifiche di sollevamento da 0,850/0,850 pollici con durata non rivelata e angoli di separazione dei lobi. Un altro pezzo del puzzle è la trasmissione Bradco TH400 a due velocità e il convertitore di coppia personalizzato – il tutto si traduce in un massimo di 8,01 a 170 mph.

Articolo molto interessante
1951 Coupé di mercurio - Scarlatto e crema

Vedi tutte le 19 foto

N. 8. – JD Coon

2008 Ford Shelby GT500

8,67 a 161 mph

Vedi tutte le 19 foto Vedi tutte le 19 foto

N. 7. – Steven Wardlow

1969 Chevrolet Yenko Nova

7,70 a 177 mph

Vedi tutte le 19 foto

Facilmente una delle auto più modeste della proprietà è il clone Yenko Nova di Steven Wardlow del 1969, con la sua parte superiore in vinile e il lettering minimo per le auto da corsa. Gli unici indizi del suo potenziale sono i silenziatori di uscita dal parafango, l’ala da corsa in lamiera e il paracadute che pende dal retro. Con un corpo interamente in acciaio (tranne che per il cofano a induzione a cappuccio), questo veicolo punta la bilancia a 3.250 in assetto da combattimento e mette fuori uso sette corse da sette secondi. L’auto ha ancora una serie di molle a balestra, anche se gli ammortizzatori posteriori Menscer delocalizzati e le barre di trazione aiutano a piantare le gomme Mickey Thompson Pro 275. A motivare la macchina verde è un motore 565ci costruito in casa. Wardlow ha imbottito il big-block da 9,8 pollici con un albero a gomiti Callies, aste in alluminio MGP e pistoni Wiseco 12,5:1. L’aria entra ed esce dal motore da un albero a camme personalizzato non rivelato, teste in alluminio BMF 350 (massaggiate da Mike Duke), e un sistema nitroso monostadio Edelbrock. Le testate personalizzate scaricano i gas esausti attraverso una serie di minuscole marmitte, che escono dai parafanghi come un’auto Pro Mod. L’auto ha fornito a Wardlow un tempo di 1,18 metri e un quarto di miglio di prestazioni di 7,70 a 177 miglia all’ora.

Vedi tutte le 19 foto

N. 6. – Adam Arndt

1988 Mustang GT

8,08 a 171 mph

Vedi tutte le 19 foto

I ranghi dei ribelli Edelbrock Renegade nell’NMRA sono una categoria altamente ristretta in cui i corridori devono scegliere da una lista approvata di testate di cilindri a 20 gradi. I corridori Mustang sono anche limitati nella cilindrata del motore, nelle dimensioni del power-adder e anche nelle restrizioni del corpo farfallato per alcune applicazioni. Adam Arndt porta alla festa una Ford 311ci Ford 311ci HD Performance-built small-block con una coppia di testate Edelbrock Victor Jr. e un albero a camme a rulli idraulico da 0,550 pollici di classe richiesta. L’alimentatore scelto è un ProCharger F-1C-10.5, che è stato progettato specificamente per la competizione Renegade. Arndt non ha avuto una buona scampagnata alla Route 66 Raceway grazie ad alcuni problemi di trazione, ma è riuscito comunque a fare un ottimo 8,41 a 168 miglia orarie nonostante quei problemi e il caldo. Ha corso fino a 8.08 a 171 miglia orarie sulla sua pista di casa nel Maryland.

Articolo molto interessante
1966 VW Karmann Ghia - V-10 Ghia

Vedi tutte le 19 foto

N. 5. – Tony Alm

1993 Mustang LX

7,18 a 196 mph

Vedi tutte le 19 foto

C’è un sostituto per lo spostamento, e si chiama turbocompressore-. Tony Alm confeziona solo 363ci nella sua Mustang LX coupé del 1993 ma riesce comunque ad andare basso 7s 7s con velocità che si avvicinano a 200 mph. Il motore basato su 302 non ha solo una cilindrata limitata, ma indossa anche una coppia di testate in linea a 15 gradi (Edelbrock Victor 7721), mentre la sua concorrenza confeziona motori a nord di 400ci e testate con valvole a candela. Alm attualmente è in testa alla classifica dei punti di Fuorilegge della Stainless Works Street Outlaw nonostante queste sfide. La Mustang sport stock-sospensioni, che nel mondo delle corse radiali hardcore 275 radiale significa stock replacement bracci di controllo superiore e inferiore, ma a bordo montato coil-over ammortizzatori posteriori. La vettura punta la bilancia a 3.150 libbre con il pilota. Alm sta battendo sul 6es 6s con un record personale di 7,08 a 198 mph, che è stato realizzato in un evento all’inizio della stagione delle corse. La classe Street Outlaw è dove vivono i 275 corridori più audaci, con corse basse di 7 secondi e 7 secondi, che sono la norma in quella folla di iscritti sovralimentati, turbo e nitrosi.

Vedi tutte le 19 foto

N. 4. – Eric Kenward

1991 Mustang LX

7,83 a 173 mph

Vedi tutte le 19 foto Vedi tutte le 19 foto

N. 3. – Charlie Cooper

2012 Ford Cobra Jet

8,20 a 168 mph

Vedi tutte le 19 foto

La banda della Ford Racing ha dichiarato coraggiosamente la vittoria nella vera classe hot rod della fabbrica, -Stock Eliminator, – dove quasi 300 Cobra Jets sono stati costruiti dalla fabbrica o sono auto clonate. Mentre il successo dei Cobra Jet nella competizione NHRA è ben documentato, ci sono quasi una dozzina di queste auto che corrono in un assortimento di classi nella competizione NMRA. Il più veloce Cobra Jet in NMRA appartiene a Charlie Cooper, e non è più del tutto legale in NHRA grazie ad un massiccio compressore Kenne Bell 4.0L seduto sopra un motore JLP Racing 358ci Mod Motor a quattro valvole. Il motore è basato su un blocco di supercar Ford GT con teste di supercar Ford GT Racing di JLP Racing e alberi a camme personalizzati. Nelle giuste condizioni meteorologiche, Cooper sta bussando alla porta dei sette secondi grazie a un massimo di 8,07 a 172 miglia orarie, ma il caldo lo ha trattenuto negli 8,20 della Route 66 Raceway. Ha finito il fine settimana nei quarti di finale.

Articolo molto interessante
Risvegliare la tradizione Muscle Car, stile Mopar!

Vedi tutte le 19 foto

N. 2. – Phil “Corndog” Smith

2002 Pontiac Trans Am

7,09 a 194 mph

Vedi tutte le 19 foto

In parole povere -, Phil “Corndog” Smith pilota la più brutta auto da corsa 275 alimentata ad azoto grazie alle sue prestazioni durante la gara NMCA sulla Route 66 Raceway. L’auto da corsa è stata costruita per andare sei a sei e 6 e il team sta lavorando duramente per raggiungere questo obiettivo. In questo momento, il passaggio più veloce è stato un 7,09 a 194 miglia orarie, e Smith è andato a vincere la categoria dei fuorilegge della Stainless Works Street Outlaw sul campo sovralimentato e turbocompresso. Ha portato a termine il compito grazie a un motore 588ci costruito dalla Nelson Competition che indossa un set di teste Dart Big Chief, un collettore di aspirazione in lamiera personalizzato, due Holley Dominator e due stadi di Speedtech nitroso. Il team ha testato diversi convertitori di coppia e trasmissioni diverse mentre lavorava con Proformance Racing Transmissions e si aspetta di essere negli anni ’80 a 200 200 miglia orarie nel momento in cui leggerete questa storia.

Vedi tutte le 19 foto

N. 1. – Rob Goss

2008 Challenger SRT8

7,08 a 207 mph

Vedi tutte le 19 foto

Saltiamo le battute di Hemi e andiamo subito al sodo: Rob Goss pilota la drag car Gen III Hemi più brutta del mondo, e lo ha fatto alla fermata della Route 66 Raceway durante il tour NMCA. Goss è uno dei corridori di punta nella categoria di piccoli pneumatici più selvaggia della NMCA, Stainless Works Street Outlaw, grazie alla sua macchina alimentata dalla ProCharger. HHP Racing ha il merito di aver orchestrato l’intero piano in cui gli specialisti della Gen III Hemi hanno riunito la Rhodes Custom Auto per il telaio e la BES Racing per la realizzazione del motore. Il propulsore viene pompato con quasi 30 psi di spinta grazie a un soffiatore ProCharger F-1X-12R. Un blocco Mopar di fabbrica è stato accarezzato e punzecchiato a 404ci, mentre la HHP Racing ha sviluppato una coppia di teste Hemi Gen III custom. Il motore eroga quasi 2.000 cavalli vapore e spinge il Challenger da 3.300 libbre sull’orlo del 6s 6s sulle gomme radiali 275.

Vedi tutte le 19 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2014\09\2008-challenger-srt81.jpg

Lascia un commento