Top Ten dei suggerimenti per i turisti a Roma

Quando in Roma , fare come i romani. Una guida turistica offre dei consigli intelligenti che vi aiuteranno a farvi amare dalla gente del posto, a trovare il cibo più autentico e ad evitare di essere truffati.

Fontana di Trevi. Credit kirkandmimi via Pixabay.

Esplorare le antiche rovine e le strade affollate di Roma è in cima alle liste dei “must do” di milioni di viaggiatori. Ma ammettiamolo. La capitale italiana può essere travolgente. La lingua sconosciuta, le file apparentemente infinite di ristoranti e la paura di borseggiatori e tassisti che potrebbero portarvi a fare un giro in più di uno può lasciare trepidanti anche i visitatori più esperti.

La guida turistica Kylie Savage una volta ha camminato nei tuoi panni. Dopo la passione per Michelangelo, l’ex-pat australiano si è trasferito a Roma diversi anni fa. Oggi, è felice di condividere la sua dura esperienza per evitare potenziali trappole e sfruttare al meglio la seducente capitale italiana.

Continua a leggere per i dieci consigli di Kylie per i turisti in Roma .

.
Piazza San Pietro, Città del Vaticano. Credit Walkerssk via Pixabay.

Mangia come un locale

1. 2. Stare alla larga dai ristoranti che offrono menu illustrati tradotti in molte lingue.

Se il menu è scritto in più di due o tre lingue, non è probabile che sia fresco e stagionale. “Molto cibo verrà probabilmente da una lattina”, avverte Savage.

Focaccia. In pratica, un bel brindisi all’italiana. © Amy Laughinghouse

2. 2. Evitare qualsiasi ristorante che pubblicizzi un menu “turistico” o un menu “non turistico”.

“Sono entrambi menu turistici”, spiega Savage.

È difficile sbagliare con una pizza grande come il Texas e una generosa brocca di vino. © Amy Laughinghouse

3. Cercate un ristorante dove il cameriere stia effettivamente servendo i clienti, non chiamando la gente dalla strada.

Se il cibo e il servizio sono buoni, il personale sarà troppo impegnato a lavorare per avvicinarsi ai passanti.

4. Non mangiare vicino al Vaticano.

“Sanno che non ti vedranno mai più”, dice Savage, “quindi non c’è un vero incentivo per impressionare i loro clienti”.

Città del Vaticano. Credito Julius_Argento via Pixabay.

5. Provate questo suggerimento per ottenere il vostro assegno velocemente.

Gli italiani si prendono il loro tempo per un pasto, ma potreste essere ansiosi di andare avanti con le vostre visite turistiche. Per ricevere il conto più velocemente, ordinate il conto con l’ultimo articolo che pensate di mangiare o bere e chiedete al cameriere di portarli insieme. Sarà meno probabile che dimentichi il conto se lo servirà insieme al vostro caffè o al vostro dessert.

6. 7. Gelaterias sidestep con centinaia di sapori.

Alcuni di quei tini appiccicosi potrebbero essere rimasti fuori da quando è stato costruito il Colosseo. Savage suggerisce di attaccare alle gelaterie che offrono non più di 20-30 varietà, preferibilmente conservate sotto un coperchio. “Naturalmente, anche un gelato scadente è ancora buono qui”, dice. “Ma niente blu… mai!”.

Il blu è un bel colore per un Puffo, ma attenzione al gelato blu. Si può stare meglio con Shrek alla menta. ©Amy Laughinghouse

Evitare di essere strappato via

7. Se volete prendere un taxi, non contate di chiamarne uno per strada.

Chiedete al vostro concierge dell’hotel o a un cameriere del ristorante dove cenate di organizzarne uno per voi”. I taxi bianchi e neri sono i migliori”, dice Savage. “Hanno un numero identificativo che si trova di solito sulle porte dei taxi e un cartello in cima”.

8. 8. Attenzione al prezzo del biglietto.

  • Tutti i taxi autorizzati a Roma sono dotati di tassametro, quindi assicuratevi che l’autista accenda il tassametro quando salite in macchina. Un’eccezione degna di nota: se si viaggia dall’Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci o dall’Aeroporto di Ciampino verso una destinazione all’interno delle Mura Aureliane (o dall’interno delle Mura Aureliane verso uno di questi aeroporti), il viaggio è a tariffa forfettaria.
  • Quando pagate il tassista, indicate l’importo della valuta che gli date. In questo modo si eviterà di confondersi se gli avete dato dieci o venti euro.

9. Non portarsi dietro uno zaino.

Gli zaini sono fantastici, ma indossateli sul petto, piuttosto che sulla schiena, per scoraggiare i borseggiatori.

No, questi non sono guardie del corpo. Sono “gladiatori” in posa per le foto fuori dal Colosseo romano. © Amy Laughinghouse

Imparare un piccolo Lingo

10. 10. Cospargete i vostri complimenti liberamente – e in italiano.

Se ricordate solo tre parole italiane, fate che siano queste: buonissimo (il più gustoso), benissimo (il migliore) e bellissimo (il più bello). Come testimonia Savage: “Queste tre importanti frasi ti conquisteranno un amico per tutta la vita”.

Ora che sapete cosa fare e cosa no, programmate la vostra visita nella capitale italiana su Sapsbus! E già che ci siete, date un’occhiata alla nostra ampia copertura in Italia.

Questo articolo è stato scritto da Amy Laughinghouse , una giornalista con sede a Londra, Regno Unito. Leggi di più sulle avventure di Amy sul suo sito web , e seguila su Twitter e Instagram .

.

Lascia un commento