TV e film Hot Rods & Dogana

The movie Hot Rod was probably the first of its kind, arriving early for the hot rod movie frenzy in 1950. See more hot rod pictures.Il film Hot Rod è stato probabilmente il primo del suo genere, arrivato in anticipo per la frenesia da film hot rod nel 1950. Vedi altre immagini di Hot Rod.

La grande esplosione dei film hot rod, e la comparsa delle hot rod per la TV, è arrivata quasi un decennio dopo la crescita originale del movimento hot rod californiano che era stato stimolato dai giovani veterani della seconda guerra mondiale. I film hot rod sono entrati in produzione a partire dalla metà degli anni ’50 come riflesso delle preoccupazioni di una generazione più giovane di appassionati di hot rod.

Galleria di immagini Hot Rod

I bambini che componevano questo nuovo pubblico erano bambini piccoli o erano appena entrati nella scuola elementare nel 1945. Dieci o dodici anni dopo, erano abbastanza grandi da poter guidare e, come le hot roders di prima generazione, sono venuti alla festa con un sacco di reddito disponibile.

Gli affari americani si sono rivolti a questi ragazzi in molti modi, naturalmente: abbigliamento, musica, cibo, radio, televisione (ricordate Kookie on 77 Sunset Strip ? E poi c’erano i “teenpics”, film girati in una settimana o dieci giorni da produttori indipendenti per 80.000-100.000 dollari, e di solito usciti in coppia come doppie banconote. Veloci e sgargianti, divennero popolarissimi nei drive-in, i “pozzi della passione” americani.

I maggiori studios di Hollywood sono stati lenti a riconoscere il nuovo pubblico demografico, in parte per ignoranza culturale, in parte a causa del disprezzo per le “immagini di sfruttamento”. Altri cineasti più intelligenti, che fino ad allora erano esistiti ai margini di Hollywood, hanno capito che gli adolescenti volevano vedere sullo schermo rappresentazioni di sé stessi ipnotizzate.

Articolo molto interessante
1953 Cadillac Serie 62 Convertibile

American-International Pictures released Hot-Rod Girl in 1956.” ” American-International Immagini rilasciate Hot-Rod Girl nel 1956.

La più famosa e visibile delle indipendenti dell’hip, la American-International Pictures (AIP), non possedeva nemmeno le tradizionali strutture di studio. Al contrario, AIP ha affittato gli spazi a seconda delle necessità, e ha organizzato il cofinanziamento e la distribuzione con produttori indipendenti esperti di box office come Roger Corman e Alex Gordon.

AIP ha preso un grosso taglio del lordo di ogni film, e ha usato i profitti di un film per finanziare quello successivo. Si trattava di una catena di montaggio, è vero, ma aveva energia e verve, e ha dato al pubblico giovane l’attenzione che gli altri studi più grandi non fornivano.

Dopo la fantascienza, il thriller hot rod/juvenile-delinquente è stato il genere teenpic più popolare. L’enorme successo di AIP ha ispirato Allied Artists, Howco, Filmgroup e altri indiani che hanno pubblicato immagini hot rod con regolarità metronomica. Alla fine degli anni Cinquanta, le unità di B-picture della Universal-International, Columbia, e persino le MGM ad alto contenuto di cappello si erano fatte strada fino alla dragstrip.

Sono emerse alcune stelle – Mamie Van Doren, John Ashley, Yvonne Lime, Brett Halsey – ma l’appello principale per il pubblico è stato il piacere vicario di assistere alla ribellione, i ragazzi della classe media respingono i loro genitori come “quadrati” e strappano le strade con i loro bastoni.

Articolo molto interessante
1970 Pontiac Firebird Trans Am

Movies sometimes featured real hot rod racers, like Tommy Ivo, who appeared in 1957's Dragstrip Girl.I film a volte presentavano veri e propri piloti di hot rod, come Tommy Ivo, apparso nel 1957 Dragstrip Girl . .

L’ebbrezza della velocità è stata completata da rock ‘n’ roll, gang tussles, occasionali rilievi comici e un sacco di maglioni ben imbottiti. Nessuno sosteneva che questa roba fosse arte, ma di sicuro era divertente.

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento