Un angelo della ribalta: Profilo di un’auto personalizzata

The Limelighter, customized by Bill Cushenbery, was clearly named for its citrus-green paint job. See more custom car pictures. Il Limelighter, personalizzato da Bill Cushenbery, è stato chiaramente nominato per la sua verniciatura verde agrumi. Vedi altre immagini di auto personalizzate.

Il Limelighter, un’auto personalizzata costruita originariamente da Bill Cushenbery nel 1964 per Frank Gould di Hollister, California, illustra le tendenze comuni di personalizzazione nel corso degli anni Sessanta.

Le elaborate tecniche di smerigliatura e di pittura a pannelli della fine degli anni Cinquanta hanno lasciato il posto a vibranti finiture monocromatiche o a dissolvenze accuratamente miscelate. Le carrozzerie su misura sono tornate alla ribalta, andando oltre il taglio in alto e la sostituzione delle finiture con il restyling a forma libera.

A partire da una Chevy Impala hardtop del 1958, Cushenbery ha completamente ricostruito sia la fascias anteriore che quella posteriore. Nella parte anteriore, il paraurti di serie, la griglia e le finiture dei fari sono state sostituite con i fari Lucas profondamente scavati in “baccelli”, una padella arrotolata scolpita selvaggiamente e un guscio della griglia sagomato a mano con il supporto di una rete metallica stirata.

Sul retro, il paraurti posteriore e le luci posteriori sono state sostituite con luci posteriori fatte a mano a tunnel e un pannello posteriore arrotolato con bocchette di scarico integrate e una “griglia” che si abbinava al design della parte anteriore.

Oltre a rasare tutte le rifiniture in stock, Cushenbery ha modellato e ridisegnato la paletta per il tetto e le palette laterali finte “a forca” del marchio Impala. La carrozzeria radicale è stata completata con un’abbagliante verniciatura color oro-calce con sottili accenti di verde smeraldo.

Articolo molto interessante
Come funzionano le auto a tre ruote

Bud Millard restored the interior of the Limelighter which still sports the original 1950 Nash instrument pods.” ” Bud Millard ha restaurato l’interno del Limelighter che sfoggia ancora i baccelli originali degli strumenti Nash del 1950.

All’interno, il cruscotto di serie è stato sostituito con un montante alare dell’aereo che sostiene due strumenti Nash del 1950. Il volante selvaggio era in realtà un pezzo di serie di una Oldsmobile del 1960.

Una console centrale realizzata a mano conteneva la radio, vari interruttori di controllo e un cruscotto Oldsmobile del 1957. Il costo di costruzione originale del Limelighter era di circa 10.000 dollari, una somma considerevole all’epoca.

Come molte altre famose usanze, il Limelighter è passato di mano diverse volte dopo i suoi giorni di gloria nel circuito degli spettacoli e alla fine è caduto in rovina. Dopo anni di monitoraggio della sua posizione, Bud Millard di Millbrae, California, è riuscito ad acquistare i resti dell’auto nel 1998.

Mandò l’auto personalizzata a Bill Cushenbery, che allora viveva a Bakersfield, in California, per fargli restaurare l’auto che aveva costruito più di 30 anni prima.

Purtroppo, Cushenbery si ammalò presto e morì prima di poter iniziare. Bud ha poi inviato il Limelighter a OZ Kustoms a Oroville, in California, per i lavori di restauro. Bud si è preso diverse libertà creative con il restauro e ha fatto incorporare all’equipaggio di OZ diversi aggiornamenti.

Bud Millard converted the Limelighter's taillights to LEDs and added a third brakelight on the roof.Bud Millard ha convertito i fanali posteriori del Limelighter in LED e ha aggiunto un terzo fanale posteriore sul tetto.

Articolo molto interessante
1963-1969 Jaguar S-Type/420

La parte superiore è stata tagliata di due pollici, una terza luce di stop a LED è stata aggiunta alla paletta del tetto e anche le luci posteriori sono state convertite a LED. Il dettaglio della calandra è stato modificato con la cancellazione delle luci di parcheggio Lucite e l’aggiunta di una sottile barra cromata della calandra.

Il Limelighter originale ha mantenuto il suo motore Chevrolet 348 del 1958, ma Bud ha avuto OZ cadere in un 1996 Chevrolet 350-cid piccolo blocco V-8/700R combinazione di cambio automatico.

Le ormai scarse ruote scanalate cromate Astro e i pneumatici U.S. Royal Master sono stati sostituiti con ruote cromate su pareti bianche radiali. Un moderno sistema di sospensione airbag è stato installato per un’altezza di marcia ancora più bassa.

All’interno sono stati aggiunti indicatori digitali e tappezzerie modernizzate. Nonostante le modifiche, l’essenza generale del Limelighter è stata preservata, e l’auto personalizzata restaurata si erge come testimonianza vivente delle tecniche pionieristiche di Cushenbery.

Per saperne di più sulle auto personalizzate e le hot rod, vedi:

  • Storia delle Hot Rods
  • Profili auto personalizzati
  • Profili ad asta calda

Lascia un commento