Una sfilata di Plymouth – Il primo ferro da stiro

Vedi tutte le 1 fotoEric GeisertwriterApr 25, 2013

Ted Daniel, di Fort Loramie, OH, possiede questa Plymouth coupé del ’38 (nella foto sopra), ma solo dopo aver provato per cinque anni a comprarla dal precedente proprietario. Quando finalmente l’ha acquistata, era seduta nel cortile di casa del tizio ed era ricoperta solo di vernice di fondo. Aveva ancora il motore e la trasmissione originali e, dopo quasi quattro anni di lavoro, Daniel è riuscito a portarla alla Street Rod Nationals di Louisville. Ora ha una sospensione anteriore indipendente, un motore 340, ed è dotata di una trasmissione Dodge Dakota a cinque marce con frizione idraulica e un posteriore 3,23:1. L’interno è tutto in pelle e presenta fiamme in rilievo nella maggior parte dei pannelli.

Con sede nella California del Nord, Tom Lindgren ha impiegato cinque anni per costruire questa Plymouth del ’46 per sua moglie Billie, con la quale è sposato da 46 anni. Ha fatto il lavoro sull’auto, che comprendeva una nuova clip, un nuovo carrello e una nuova carrozzeria, e dice che ci sono voluti nove mesi di lavoro quattro giorni alla settimana per realizzarla. L’auto ora ha un motore Dodge da 3,9 litri sotto il cofano, ed è dotata di trans automatico, cruise control, alzacristalli elettrici e sedili. Sta anche lavorando a un suo progetto personale, una Plymouth cabriolet del 1947, alimentata da un motore 325 bilanciato e annoiato, e il suo pilota quotidiano è una Cadillac del ’41.

Articolo molto interessante
Il vincitore del Don Ridler Memorial Award 2012

Tim e Lori Kinney di Des Moines, IA, hanno iniziato questo progetto nel luglio 2003 e lo hanno acquistato dalla famiglia del proprietario originario per 300 dollari. Tim ha aggiunto la clip anteriore e posteriore della Monte Carlo degli anni ’80 e ha usato anche altre parti (come il piantone dello sterzo, il cablaggio, i comandi del cruscotto) del donatore. I pannelli di toppa per il pavimento sono stati formati a mano, e anche i paraurti e gli emblemi sono fatti a mano. Il motore è un piccolo blocco 400 alesato da 0,030 in più (406 pollici) e utilizza un Edelbrock 750 carburatore e l’accensione Mallory HEI. I sedili, ricavati da uno zibellino, sono riscaldati e rivestiti in materiale nero, e l’interno vanta un notevole impianto audio per l’avvio. Per i rulli, Tim ha usato ruote cromate 15×7 e 15×8 avvolte in gomma Firestone.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201341304rc-01-parade-of-plymouths-ted-daniel-1938-plymouth-coupe.jpg

Lascia un commento