Viaggiare dal mare al mare luminoso

Guarda il Road Tour Rod Up Close & Personal!

Vedi tutte le 8 fotoEric GeisertillustratorGiu 24, 2002

Dopo sette anni di STREET RODDER Road Tour, la versione 2002 (co-sponsorizzata da Motorsports Direct e Eagle One) si è evoluta fino a diventare senza dubbio la migliore del gruppo. Tutte le caratteristiche di un’asta da strada di alto livello sono presenti nelle sue prestazioni, nel comfort, nella vestibilità e nella finitura, con un semplice tocco di grinta. Ma, non prendetemi in parola, basta chiedere all’unico, il solo, l’unico, autista del Road Tour Jerry Dixey. Ha la sensazione di essere al posto dei pantaloni, letteralmente, per tutte le auto, compresa quella di quest’anno.

Allora, che cos’è? È un’auto sia aperta che chiusa, con un soft top pieghevole e un hard top rimovibile. La guida si basa su un anteriore indipendente con sospensioni posteriori coilover. A questo si aggiunge la più recente tecnologia delle gomme radiali. I comfort della creatura abbondano di comfort, come il condizionatore d’aria e il riscaldamento, lo stereo plug and play, il giusto numero di indicatori digitali che monitorano ogni capriccio meccanico, e un interno in pelle di peluche basato su un sedile a secchio regolabile individualmente, che è collegato alle ultime novità in fatto di trasmissioni automatiche overdrive.

Parliamo di comodità. Le vipere di strada possono diventare morbide con questi comfort da creatura e indebolire la loro costituzione? Che fine hanno fatto i tempi delle auto ad asse massiccio senza finestrini e con i finestrini appena adeguati (senza tende laterali, ovviamente?). Anche i sedili mal imbottiti e ancora più mal progettati erano un segno dei tempi. A questo si aggiungeva spesso un motore che consumava un sacco di combustibili fossili (che gocciolava quasi altrettanto olio), un trans che macinava grandi quantità di metallo, e un rearend che ti faceva la serenata mentre percorrevi l’autostrada?

Beh, quei giorni sono ancora qui, ma per chi ha avuto abbastanza vento tra i capelli, insetti tra i denti e dolori alla schiena associati a troppi chilometri e non abbastanza tamponi, c’è un’alternativa. Nel nostro caso, il Road Tour ‘vert di quest’anno costruito da California Street Rods (Huntington Beach, CA) presenta una Ford fantasma in fibra di vetro del ’39 convertibile da costa a costa (Alberta, Canada) verniciata in paramotore (Strongsville, OH) Kobalt blue basecoat/clearcoat.

Il telaio verniciato a polvere nera è dotato delle più recenti sospensioni anteriori indipendenti della Hot Rod Shop di Heidt (Wauconda, IL). Vi si trovano i coilover Aldan (Carson, CA) davanti e gli ammortizzatori AFCO (Boonville, IN) dietro, i dischi anteriori Wilwood Engineering (Camarillo, CA), il sistema frenante di potenza Master Power (Moresville, NC) e i morsetti di linea Barry White Street Rod Repair (Placentia, CA). Il rearend è un Currie (Anaheim, CA) da 9 pollici con 3,54 marce e frenatura a tamburo. Lo sterzo è una combinazione di cremagliera e giunti a U di Flaming River (Berea, OH), tutti azionati dal piantone dello sterzo sormontato da una ruota di Colorado Custom (Ft. Collins, CO). La Colorado Custom ha fornito anche le ruote da 16 e 18 pollici avvolte con pneumatici Nitto (Cypress, CA). Davanti sono 205/50R16s e dietro sono 295/45ZR18s.

La Inland Empire Driveline (Ontario, CA) ha fornito l’albero motore che accoppia il rearend al trans AOD della TCI (Ashland, MS). A sua volta, il trans è accoppiato alla Ford Racing Performance Parts (Dearborn, MI) small-block V-8. Il motore da 302 pollici è dotato di un’aspirazione Edelbrock (Torrance, CA), Hedman Manufacturing (Cerritos, CA) tubi di scarico primario con Magnaflow Performance (Rancho Santa Margarita, CA) tubi e marmitte, Demon (Dahlonega, GA) a quattro barili di carburatore, Distributore e cavi MSD (El Paso, TX), alternatore e starter Powermaster (Knoxville, TN), pulegge motore March Performance (Westland, MI) e accessori motore Billet Specialties (Burr Ridge, IL), come il filtro dell’aria e gli sfiato del coperchio delle valvole.

La responsabilità di mantenere tutte le cose al fresco ricade su un radiatore Walker Radiator Works (Memphis, TN) con un radiatore con componenti di raffreddamento (Proctor, AR) avvolto in un involucro di plastica, mentre le funzioni del serbatoio di trabocco appartengono a un contenitore di alluminio lucidato di Dan Fink Metalworks (Huntington Beach, CA). Il radiatore remoto tranny cooler è un Flex-a-lite (Puyallup, WA). Naturalmente, questo rappresenta solo il motore e il trans. E il rodder è all’interno? All’interno, il cenno è stato dato a Vintage Air (San Antonio, TX) per l’assemblaggio del condizionatore d’aria e del riscaldatore. Altri comfort della creatura sono i sedili in pelle di peluche di Tea’s Design (Rochester, MN) dotati di cinture di sicurezza di Juliano’s (Vernon, CT). Il resto degli interni e del top kit è stato realizzato da Time Machine Unlimited. Gli specchietti retrovisori sono stati forniti da Valley Auto Accessories (Fowler, IL). Il cruscotto fa parte del pacchetto Coast to Coast, ma l’inserto del cruscotto viene da Lokar (Knoxville, TN). Lokar ha fornito anche i pedali dell’acceleratore e dei freni, il cambio, il gruppo del freno di emergenza e le maniglie interne delle portiere. Altri appuntamenti interni includono il vetro del finestrino da Coast a Coast con un meccanismo di alzacristalli elettrici e il kit tergicristalli della Specialty Power Window (Forsyth, GA). L’ingresso della porta senza chiave (e l’accensione) avviene tramite la StreetWorks di Watson (Bozrah, CT) e lo sblocco meccanico di emergenza della porta è un’unità Itsashokar (Boaz, AL).

Sul lato elettrico, Haywire (Joplin, MO) ha fornito il sistema di cablaggio per l’intero progetto, che comprendeva il cablaggio per l’impianto stereo Alpine Electronics (Torrance, CA), i fari di Vintique (Orange, CA) e i fanali posteriori a LED da incasso di Lambert Enterprises (Norris, TN). Tutto questo “succo” proviene da una batteria Optima (Aurora, CO) che si trova all’interno di una scatola di alluminio fuso di Bitchin Products (El Cajon, CA). Ci vogliono molte persone e un sacco di sforzi per costruire un’auto, soprattutto nel breve lasso di tempo richiesto dal programma del Road Tour. Ora sarebbe un buon momento per ringraziare tutti i costruttori che hanno aiutato e soprattutto i California Street Rods che hanno messo insieme questo progetto. Ancora una volta, grazie a tutti noi di STREET RODDER.

Vedi tutte le 8 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20026209sr-01-1939-Ford-Convertible-Front-Drivers-Side-View.jpg

Lascia un commento