Viaggiare in autobus in Francia: Scoprite la Francia con il Tour de France

L’attesissimo Tour de France è iniziato pochi giorni fa e, per dimostrare tutto l’amore che abbiamo per la Francia, abbiamo deciso di scrivere una piccola guida dei luoghi da non perdere per farvi esplorare le più belle regioni della Francia durante le diverse tappe di questo concorso internazionale.

Dalle coste nord-occidentali che costeggiano la Manica alle regioni montuose dell’est o alla Ville-Lumière (compresa Parigi), viaggiare in autobus in Francia vi permetterà di ammirare paesaggi ognuno più spettacolare dell’altro grazie alla diversità del territorio. Visto che sarete presenti al momento del Tour de France, perché non partecipare ai festeggiamenti e visitare le destinazioni più popolari in Francia?

Nord-Pas-de-Calais e Piccardia

Dopo un breve tour nei Paesi Bassi e in Belgio, il Tour de France parte dalla regione Nord-Pas-de-Calais e attraversa quattro città: Cambrai, Arras, Amiens e Abbeville. Queste due regioni vi sorprenderanno con la diversità della loro storia e della loro cultura.

Da vedere : Amiens è nota per le sue cattedrali in stile gotico, mentre Arras è un must da vedere se si vuole ammirare l’architettura fiamminga / barocca.
Lo sapevi? Amiens ha la più grande (completa) cattedrale della Francia.

Escursione giornaliera consigliata:
Consiglio per l’autobus: vedrete, lungo tutto il vostro viaggio, campi di fiori gialli a perdita d’occhio. Vale la pena fare una piccola foto su Instagram, se il vostro autobus decide di fermarsi naturalmente!

Alta e Bassa Normandia

Spostandosi verso ovest, il Tour de France attraversa le regioni dell’Alta e della Bassa Normandia, dalle città di Le Havre a Livarot. Situata tra Londra e Parigi, la regione è una vera delizia per gli occhi con le sue spiagge di sabbia fine e le impressionanti scogliere bianche.

Articolo molto interessante
Viva España: 6 destinazioni per svegliare il viaggiatore che è in voi.

Da vedere : i numerosi musei di Le Havre e del suo centro città, dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Gli appassionati di storia apprezzeranno il cimitero americano e il memoriale della Normandia.
Lo sapevi? Non dimenticate di mangiare Livarot (formaggio, naturalmente) quando sarete nell’omonima città!
Escursione giornaliera consigliata: se visitate la Normandia, dovete visitare il Mont Saint-Michel!
Consiglio per l’autobus: sulla strada tra la Normandia e la Bretagna, vedrete dei mulini che vi ricorderanno i paesaggi dei Paesi Bassi.

Bretagna

Chiamata anche “Piccola Bretagna” per la sua influenza celtica, questa regione confina con la Manica e il Mar Celtico.

Da vedere : la cucina della Bretagna delizierà il vostro palato. Perché non gustare un buon pancake o una galette bretone con un buon bicchiere di sidro? Se vi piacciono i frutti di mare, sarete serviti: tra cozze fresche e ostriche pescate direttamente dall’Oceano Atlantico, avrete l’imbarazzo della scelta! Per quanto riguarda l’architettura, troverete uno dei castelli più belli di Francia, il Château de Fougères. Per quanto riguarda la parte culturale, c’è il Museo delle Belle Arti di Rennes che offre una vasta collezione di arte egizia, greca e romana.
Lo sapevi? se ti piace il ciclismo, sarai felice in Bretagna! Ci sono molte piste ciclabili in Bretagna;
Suggerimento per un viaggio di un giorno : Conosciuta per la sua sabbia rosa e le formazioni rocciose che si estendono per 30 chilometri, la Costa di Granito Rosa è un must!
Consiglio per l’autobus : il viaggio tra la Bretagna e il Midi-Pirenei è lungo, pianificate abbastanza spuntini e un buon libro per tenervi occupati !

Les Midi-Pyrénées

La prossima tappa del Tour de France ricomincia nella regione più grande del paese, partendo da Tarbes. Con il suo paesaggio montuoso (capire: strade ripide), i Midi-Pirenei sono la destinazione perfetta per chi è in cerca di avventura!

Articolo molto interessante
7 Viaggi da fare nei tuoi 20 anni

Da vedere : il Plateau de Beille, Cauterets e il nuovo arrivato del Tour de France – Le Pierre Saint Martin – sono stazioni sciistiche in inverno che offrono una moltitudine di attività anche in estate come il parapendio, il rafting, il kayak e il paintball;
Lo sapevi? Cauterets è anche una località termale. Scopritene di più in una delle sue terme, circondata dai Pirenei;
Suggerimento per un viaggio di un giorno: si può visitare la capitale del Midi-Pirenei, Tolosa. Soprannominata la “città rosa”, è famosa per la sua architettura fatta di mattoni rosa;
Consiglio per l’autobus : gli autobus che partono da Tolosa effettuano viaggi a Parigi, Barcellona e Milano. Alcuni viaggi sono di notte; vi troverete in una nuova città (o anche in un nuovo paese) in un attimo!

La regione Rodano-Alpi

La gara prosegue nella regione del sud-est, appena a nord della Costa Azzurra, famosa per i suoi paesaggi mozzafiato. Partendo da Valence, i ciclisti attraverseranno 10 città prima di raggiungere la regione dell’Ile-de-France.

Da vedere : le Alpi e le sue numerose stazioni sciistiche come Pra Loup, La Toussuire, Modane e l’Alpe d’Huez che meritano una deviazione. Non dimenticate di assaggiare un’autentica fonduta e una buona raclette!
Lo sapevi? In estate queste città, famose per le loro stazioni sciistiche, diventano luoghi perfetti per le escursioni e il campeggio. La maggior parte di essi dispone anche di piste ciclabili (alcune di esse, tuttavia, non sono adatte ai principianti);
Suggerimento per un viaggio di un giorno : situata tra la Svizzera e l’Italia, la città di Chamonix vi offrirà una vista spettacolare sul Monte Bianco;
Consiglio per l’autobus: il viaggio tra la regione Rhône-Alpes e la regione Ile-de-France vi permetterà di ammirare i paesaggi della tipica campagna francese.

Articolo molto interessante
Domande e risposte con Cameron della Traveling Canucks: Matrimonio, Viaggiare e trovare l'equilibrio della vita sulla strada

La Regione di Parigi

Il Tour de France termina il 26 luglio sugli Champs-Elysées. Poco prima della fine della gara, i ciclisti passano per Sèvres. Grazie alle numerose piste ciclabili, Parigi è a soli 55 minuti in bicicletta.

Da vedere : la Cité de la Céramique a Sèvres, la libreria Shakespeare e Company, il Café de Flore e il Centre Pompidou;
Lo sapevi? Una volta visitata la Torre Eiffel, fate una passeggiata lungo la Senna, andate ad ammirare l’Arco di Trionfo, dirigetevi verso Montmartre e poi verso il canale Saint-Martin per trovare gli angoli più trendy del quartiere “bobo”. Fate come i parigini e andate a fare un buon brunch da Hollybelly’s, fate shopping lungo il canale e provate il nuovo locale alla moda vicino al Sacre-Coeur: la Brasserie Barbès;
Escursione giornaliera consigliata: tornare all’infanzia per un giorno e andare a Disneyland. Situato a Marne-la-Vallée, a soli 30 minuti a est della capitale, il parco a tema attira migliaia di visitatori da tutta Europa.
Suggerimento per l’autobus: a differenza dell’aereo, l’autobus consente di effettuare visite turistiche fin dal primo minuto. Sapevate che una delle principali stazioni di autobus di Parigi – Bercy – è a soli 20 minuti di metropolitana dal Louvre?

Lascia un commento